. Presentata da Assoconfidi la proposta di riforma del sistema

Oggi a Roma, nella sala Nassirya del Senato della Repubblica, Assoconfidi, l’associazione che riunisce le federazioni di rappresentanza dei Confidi, ha presentato la propria proposta per la riforma del sistema, in attuazione della Legge 13 luglio 2016, n. 150 “Delega al Governo per la riforma del sistema dei Confidi”.

Una riforma che si propone di disciplinare il sistema della garanzia ridisegnando il ruolo dei Confidi, cercando di favorire il superamento delle difficoltà di accesso al credito delle mPMI, che rappresenta ancora oggi una delle maggiori criticità del nostro Paese.

Assoconfidi valuta l’intervento oramai non più rinviabile, per ridare slancio all’attività dei Confidi, per ampliarne il perimetro di attività ed adeguarlo alle nuove esigenze del mercato del credito alle mPMI.

La proposta presentata si muove nella direzione del riordino della filiera della garanzia secondo principi di sussidiarietà ed integrazione tra i soggetti e gli strumenti pubblici e privati; nel riconoscimento dei Confidi quali aggregatori di soluzioni per il credito e i finanziamenti alle mPMI; nell’ampliamento dell’ambito di operatività dei Confidi e nella semplificazione degli adempimenti e degli oneri a loro carico.

La CNA auspica che le soluzioni proposte possano essere accolte con favore dalla politica, così da rilanciare il ruolo dei Confidi, strumenti che continuiamo a ritenere fondamentali per facilitare l’accesso al credito delle micro e delle piccole imprese.

Area Tematica: