. Presentato il progetto nazionale CNA@mezzogiorno

E’ stato Graziano Di Costanzo, segretario regionale della CNA d’Abruzzo recentemente nominato coordinatore nazionale del progetto CNA@mezzogiorno, ad illustrare l’importante progetto ai dirigenti intervenuti per l’occasione alla riunione convocata presso la sede di Avezzano dell’Associazione. “Un progetto ambizioso” ha commentato a conclusione della riunione il Presidente Francesco D’Amore “che mira a raggiungere obiettivi significativi d’integrazione fra le CNA Territoriali del Sud dell’Italia, ad offrire servizi innovativi alle imprese ed ai cittadini valorizzando le eccellenze delle Associazioni del meridione: dall’Abruzzo, alla Calabria, compreso le isole, mettendole in rete”.

Il segretario regionale parlando del progetto ha spiegato come l’obiettivo sia quello di rilanciare l’attività di rappresentanza delle CNA meridionali attraverso la costruzione di una rete di servizi innovativi per la consulenza alle imprese. “Ci sono evidenti differenze, soprattutto organizzative, fra le CNA del Nord e quelle del Sud. Attraverso una visione comune di intenti, le regioni coinvolte in questo programma devono diventare soggetti in grado di offrire servizi innovativi e di qualità, mettendo al centro le imprese per dare loro soluzioni su digitalizzazione, credito, sicurezza, fisco. Adesso, con la nuova programmazione europea sui fondi comunitari” prosegue Di Costanzo “dobbiamo essere in grado di gestire progetti che abbiano una capacità effettiva di spesa, per non perdere questa importante fonte di investimenti. Inoltre bisogna animare un cambiamento culturale nelle regioni coinvolte, per uscire da una mentalità assistenzialista e troppo intenta a "fare tutto in casa" e a collaborare poco.” Molti gli interventi degli imprenditori presenti che hanno stimolato un dibattito molto vivace sull’argomento che ha portato anche interessanti spunti di approfondimento in merito.

Nel concludere il suo intervento il segretario regionale dichiara “Il territorio è un grande valore ma attenzione agli egoismi territoriali; bisogna uscire dall’ottica del confine e cominciare a collaborare seriamente per poter fornire il massimo supporto alle imprese, proprio come propone e sostine da tempo la CNA territoriale di Avezzano.  Questo importante progetto nazionale è confortato dalla disponibilità delle varie CNA del mezzogiorno e siamo sicuri che questo percorso darà una maggiore contaminazione tra servizi e attività sindacale che consentirà di rafforzare e consolidare il marchio CNA” 

Area Tematica: