. Presidente Vaccarino: “Il cambiamento è urgente”

La Legge di Bilancio era accettabile ed equilibrata, ma #bastablabla: si attende che la Camera si pronunci su IMU, IRAP ed ecobonus

Avviare il cambiamento è sicuramente complicato, ma è urgente”. Si è concentrato sull’evoluzione e sulla trasformazione l’intervento del presidente nazionale di CNA Daniele Vaccarino davanti alla direzione regionale del Piemonte. Lunedì 11 dicembre, il vertice nazionale di CNA ha ripercorso le linee guida di un programma che vuole far crescere l’associazione e proporsi come strumento di sviluppo per gli artigiani e per la piccola e media impresa.

 

Ci sono profonde e velocissime trasformazioni in atto che dobbiamo saper cogliere”, ha aggiunto Vaccarino. E poi il suo intervento ha toccato la vocazione di CNA nel diventare partner per la crescita. Oltre i servizi, la confederazione vuole dare un forte impulso all’internazionalizzazione con una strategia che coinvolga i territori e lo scambio di esperienze.

 

Per Vaccarino: “Siamo come il corpo umano e dobbiamo vivere come un sistema: nessuna parte, isolandosi, può sopravvivere da sola, proprio come accade nel nostro organismo”.

 

Dopo un passaggio di prospettiva, la seconda parte dell’intervento del presidente Vaccarino si ha affrontato la discussione intorno alla Legge di Bilancio. “La legge di bilancio, così come presentata dal Governo per noi era accettabile ed equilibrata. Non era votata alla decrescita, ma puntava allo sviluppo. Infine, non era di altissimo taglio” ha affermato Vaccarino.

 

Ma i cinque punti che CNA aveva proposto, rispetto a temi che sono cari alla Confederazione, sono stati tutti cassati nella discussione in Commissione Bilancio al Senato.

 

Ecco perché siamo partiti con una campagna forte con lo slogan #bastablabla. Pensiamo che le nostre ricette siano valide e oggi vediamo qualche segnale positivo con la riproposizione degli emendamenti alla Camera” ha poi concluso.

 

Si attende, quindi, il comportamento dei parlamentari di Montecitorio sulle proposte di deducibilità dell’IMU per le imprese, sulla completa attuazione del regime per cassa, sulla conferma dell’ecobonus al 65%, sull’esenzione dell’Irap per le imprese minori e sulla garanzia dell’entrata in vigore dell’IRI dal 2018.

Area Tematica: