. Ricerca Moda Innovazione, parte oggi la XXVI edizione del concorso rivolto ai giovani stilisti

Un programma di approfondimento e di confronto internazionale su nuove tecniche, nuove tecnologie, tendenze e nuova creatività nella moda. Il fashion design come ricerca espressiva e culturale nel lavoro di giovani promesse dello stilismo.

La 26ma edizione di RICCIONE MODA ITALIA – RMI -– RICERCA MODA INNOVAZIONE, organizzata CNA Federmoda con la collaborazione  del Comune di Riccione, presenta un programma decisamente rivolto alla ricerca e all’innovazione sia nel campo della tecnica di produzione sia nell’ambito del fashion design. Si preannuncia di particolare interesse il confronto tra le tendenze di stile dei designer di paesi culturalmente e socialmente molto diversi tra loro: Emirati Arabi Uniti, Mongolia, Mozambico e Tunisia. Riccione Moda Italia si conferma come una delle più riuscite iniziative di promozione per la sua capacità di rinnovare costantemente i contenuti e le proposte del proprio format e per l’indiscusso successo che di anno in anno riscuote.

Una manifestazione che riesce a portar in un unico contesto, giovani aspiranti stilisti, artigiani, PMI e grandi imprese, realtà di rilievo internazionale, docenti e tecnici in un caleidoscopio unico che mette insieme mondo del lavoro e della formazione, imprese e scuole.

Creatività e saper fare costituiscono il valore aggiunto della nostra filiera moda, per questo risulta indispensabile supportare il  sistema delle imprese con quell’innovazione e quel trasferimento di competenze che vanno ad implementare la nostra radicata capacità di grandi manifatturieri. CNA Federmoda ha sempre battuto questi sentieri rivendicando, in tempi non sospetti, il primato della qualità intrinseca, data dai materiali, dai particolari, dalle lavorazioni e questo molto tempo prima che diventasse “di moda” parlare di “saper fare”.

L’edizione 2016 della manifestazione si avvale per alcune azioni del supporto del Ministero dello Sviluppo Economico e dell’Agenzia ICE.

Il cardine della manifestazione è il Concorso Nazionale Professione Moda Giovani Stilisti che giunge quest’anno alla sua 26° edizione, primo nel nostro paese per il suo modello di intervento  e per gli obiettivi raggiunti. Il Concorso è stato creato da CNA Federmoda con due specifiche finalità. La prima è quella di  stimolare e supportare la ricerca e l’innovazione nelle Imprese Piccole Medie e Artigiane offrendo loro l’opportunità di confrontarsi con quanto di nuovo nello stile, nell’uso dei materiali, nei colori o altro, emerge dal giovane design che sperimenta e azzarda e che può rivelare buone potenzialità di resa e di sviluppo nel business.

La seconda finalità è quella di dare ai candidati l’opportunità di approfondire le loro competenze professionali in un Workshop tecnico e di design, di  entrare in contatto con imprenditori e stilisti che svolgono nella moda il loro lavoro quotidiano e che mettono a disposizione la propria esperienza nel seminario. Anche quest’anno, in risposta al Bando, sono pervenute diverse centinaia di progetti che sono stati valutati da un Comitato Tecnico di esperti e operatori del settore, che ha scelto i candidati che parteciperanno alla finale del Concorso.

La manifestazione si apre stasera con  la presentazione dei finalisti del  XXVI Concorso Nazionale Professione Moda Giovani Stilisti che anche quest’anno godrà del riconoscimento della Medaglia del Presidente della Repubblica.

Sono tanti coloro che usciti dal Concorso Nazionale Professione Moda Giovani Stilisti si trovano oggi impegnati nel settore ed una parte possono essere individuati. RMI è una piattaforma di ricerca imperniata sul Concorso Nazionale Professione Moda Giovani Stilisti, dove si vengono ad innestare le proposte innovative del fashion design emergente in altri Paesi e dove si vengono a creare contaminazioni, intrecci e  sinergie che favoriscono il progredire dell’innovazione nel settore del tessile e del fashion.