. Si tirano le somme del 2017. Intervista al presidente provinciale David Gazzieri

"Abbiamo finito l'anno con una grande battaglia nazionale sulla legge di bilancio per difendere gli interessi della piccola e media impresa e riprenderemo l'anno nello stesso modo." Così commenta David Gazzieri, presidente provinciale della CNA Rovigo, analizzando il 2017 dell'associazione che lo scorso maggio lo ha rieletto alla massima carica.

Presidente, sulla legge di bilancio avete agito davvero compatti su tutto il territorio nazionale. Su quali punti Vi siete particolarmente concentrati?

In primis sulla difesa dell'economia fatta da chi lavora tutti i giorni per mantenere il sistema paese. Ci sono provvedimenti che ci hanno deluso e che altri che ci hanno fatto arrabbiare.

Pur impedendo il previsto aumento dell'Iva e confermando il complesso delle incentivazioni sugli investimenti e il lavoro collegate a Impresa 4.0, non vediamo un'azione decisa di riduzione della pressione fiscale su artigiani e piccole imprese. Abbiamo rivendicato la deducibilità dell'Imu sugli immobili strumentali, l'esclusione dall'Irap per le attività di minore dimensione, il ripristino dell'aliquota al 65 per cento per gli interventi di efficientamento energetico. Per di più, si fa retromarcia su importanti provvedimenti come l'Imposta sui redditi d'impresa e il regime per cassa con la previsione del riporto delle perdite, già introdotti opportunamente lo scorso anno.

Si va sempre di più verso un'economia di "rete"?

Assolutamente si. Un esempio è il bistrattato comparto dell'edilizia che sempre più diventerà "sistema casa" dove proprio all'interno della nostra associazione abbiamo delle eccellenze sia di imprese sia di iniziative a supporto. Anche le nostre unioni nel 2018 trasmetteranno più competenza e capacità di emergere sui diversi mercati perché è questo che farà la differenza."

Nel corso del 2017 si sono invece visti i primi effetti sulla pubblica amministrazione della proposta sulle fusioni

Si. Abbiamo lavorato molto in questo senso per far capire che è un'opportunità di crescita e di servizio ai cittadini. La conseguenza logica è anche l'abbassamento dell'imposizione fiscale per le imprese o almeno l'aumento dei servizi a loro dedicati.

Dico solo che prima che qualcuno lo imponga dall'alto è meglio valutare velocemente i piani di avvicinamento a quello che è uno stato di fatto come hanno fatto recentemente Frassinelle e Polesella ma come anche hanno fatto altri in questa direzione.

Presidente Gazzieri, dove punterà maggiormente la CNA Rovigo nel 2018?

Direi che in primis punteremo sulla crescita professionale dei nostri imprenditori. Se si è più preparati si può affrontare la ripresa che in questa provincia tarda però a manifestarsi. I cosiddetti piccoli, inoltre, devono pensare a nuove forme di sviluppo e di competizione sul mercato.

Anche la digitalizzazione è ormai una realtà ma spesso non è compresa. L'urgenza oggi è legata ad alcuni servizi come il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione ma non solo. Serve un'azione di profonda presa di coscienza perché il cambiamento è davvero repentino.

Rafforzeremo percorsi di eccellenza che abbiamo sviluppato nel 2017 come le iniziative collegate a Rovigoespone, a CNA Way e all'ultima edizione del Meeting delle Giostre.

Abbiamo iniziato, anche grazie alla Camera di Commercio Delta Lagunare, un lavoro sull'alternanza Scuola e Lavoro per supportare le aziende e far capire ai giovani come funziona il mondo del lavoro. E' un processo culturale che serve alle nuove generazioni e alle imprese per far comprendere le reali capacità e operatività verso il mondo del lavoro.

CNA Rovigo coinvolge attualmente circa 5000 persone come sistema dove una parte importante la fanno i pensionati.

Noi viviamo il mondo CNA Pensionati come una grande comunity che prevede l'erogazione di servizi ma anche il coinvolgimento di persone che hanno partecipato e che partecipano all'economia locale soprattutto quella sociale. Sono parte di un sistema, quello di Cna, che rimane assolutamente un patrimonio del territorio.

Area Tematica: