. Silvestrini: "Il provvedimento è totalmente da ripensare. Rimuovere ostacoli per imprese e consumatori"

Estrema perplessità”. E’ il giudizio sul Ddl Concorrenza espresso all’Ansa da Sergio Silvestrini, Segretario generale della Cna, che ha guidato la delegazione di Rete Imprese Italia nell’audizione tenuta oggi di fronte alle commissioni Finanza e Attività produttive della Camera.

“Nel metodo – spiega –  l’iniziativa del Governo di presentare il disegno di legge annuale, previsto dalla legge 99 del 2009, è apprezzabile. Nel merito, però, il provvedimento è totalmente da ripensare”.

Due i casi emblematici rilevati da Rete Imprese Italia: le misure in materia di Rc Auto che impattano sull’autoriparazione e quelle in materia di energia elettrica che prevedono la rimozione della tutela del prezzo per le famiglie e le piccole imprese. “In entrambe le ipotesi – sottolinea Silvestrini – le attuali previsioni non permettono l’ingresso sul mercato di nuove imprese e l’abbattimento dei costi per i consumatori. In particolare, l’eliminazione del servizio di maggior tutela espone i clienti più deboli a un mercato sregolato, poco trasparente e carente di standard qualitativi sul servizio”.

“E’ indispensabile, invece,  – conclude Silvestrini – rimuovere i veri  ostacoli che impediscono alle imprese e ai consumatori di godere dei benefici di un efficiente ed efficace contesto concorrenziale”.