. Silvestrini a inaugurazione nuova sede: "Spazio aperto alle imprese. Una bella giornata per il sistema associativo"

"Uno spazio aperto alle imprese, per discutere con loro, fornire servizi, accrescerne la capacità di competere, migliorarne l'offerta sui mercati nazionali e internazionali, far progredire la loro digitalizzazione. Sì, questa è davvero una bella giornata per il nostro sistema associativo, e per continuare una scommessa che si può e si deve vincere". Lo ha detto il segretario generale della CNA, Sergio Silvestrini, inaugurando questa mattina a Chieti la nuova sede provinciale della confederazione artigiana. Un appuntamento, quello nel nuovo spazio di via  P.B. Valera, a Chieti, che è servito anche a fare il punto sollo stato dell’economia e dell’artigianato nel territorio provinciale e regionale, ma anche a illustrare le proposte che la CNA rivolge al sistema politico in vista delle imminenti elezioni per il rinnovo di Camera e Senato.

A tenere a battesimo la nuova struttura, che prende il posto della “storica” sede di viale della Liberazione, c'erano il presidente regionale, Savino Saraceni, il presidente e il direttore della CNA di Chieti, Giuseppe Troilo e Letizia Scastiglia. Con loro, dopo la cerimonia del taglio del nastro, in una sala riunioni gremita, anche il sindaco della città, Umberto Di Primio che era accompagnato dall'assessore Mario Colantonio. Presenti, inoltre, rappresentanti delle diverse associazioni d'impresa della provincia di Chieti e della Cna di altre province abruzzesi, oltre ad esponenti dell'associazionismo cittadino. 

Rispondendo alle domande dei giornalisti presenti, prima dell'incontro, Silvestrini ha sottolineato la particolare delicatezza, per il mondo delle imprese, del un momento attuale, fortemente concentrato sul prossimo appuntamento elettorale: «Assistiamo a una girandola di proposte da partiti e candidati, spesso non supportate dall'indicazione delle coperture necessarie per la loro realizzazione. Per questo abbiamo messo a punto una nostra proposta, articolata in diversi punti, contenente quelli che per noi sono davvero questioni irrinunciabili per il rilancio della micro impresa: dal credito all'innovazione, dalla riduzione della pressione fiscale allo snellimento della burocrazia. Punti irrinunciabili, su cui chiediamo a partiti, liste e candidati di pronunciarsi».

L’inaugurazione del nuovo spazio associativo è stata anche l’occasione per proclamare i nomi dei vincitori dell’annuale concorso per l’assegnazione di borse di studio che la CNA di Chieti riserva ai figli dei propri associati che si siano particolarmente distinti negli studi nello scorso anno accademico e scolastico. Riflettori puntati, così, sulle due neo dottoresse Roberta Calibeo e Valentina Di Nardo, oltre che su Federico La Rovere, Celine Del Romano, Alessandra Piccirilli che la scorsa estate hanno conseguito il diploma di scuola media superiore: a loro sono andati gli assegni messi in palio dalla confederazione artigiana teatina, secondo una tradizione che si ripete ormai da molti anni.

 

 

Area Tematica: