. Silvestrini: “Settori chiave economia e simbolo riscossa del Paese. A partire dal Mezzogiorno”

Si è costituito oggi il raggruppamento di interesse “CNA Turismo e Commercio”, con l’elezione del presidente Luca Tonini e dei delegati.

“Vogliamo valorizzare le imprese che rendono attrattivo il Paese, vive e desiderabili città, paesi e luoghi attraverso la produzione made in Italy, la manutenzione e la gestione di siti archeologici e del patrimonio artistico e culturale. Attraverso tutto ciò che consenta al viaggiatori di poter godere appieno delle nostre inestimabili bellezze e di immergersi nella cultura. Questa iniziativa coinvolge non solo le imprese dell’artigianato ma quelle di altri settori. Mette insieme le competenze e l’integrazione tra le persone. Saprà fare sintesi felice di tutti gli aspetti che riguardano questi importanti settori. Un binomio, quello dell’attività di CNA Turismo e Commercio, che può essere simbolo riscossa del Paese, a partire dal Mezzogiorno. È un’occasione di riscatto che vogliamo cogliere e coltivare. L' invito è quello di un impegno serio, forte e costante” ha detto il segretario nazionale CNA, Sergio Silvestrini.

“Turismo e commercio sono i due filoni che tenteremo di raccordare e rappresentare e su cui porteremo avanti questo lavoro importante nei prossimi mesi” ha detto Cristiano Tomei, referente nazionale di CNA Turismo e Commercio. “Chiederemo una rappresentanza di turismo e commercio nei principali tavoli istituzionali con un’attenzione al Mezzogiorno, dove sarà importante coniugare turismo relazionale e arrivi turistici. Dobbiamo far leva sui settori di nicchia che sono quelli che riescono a reggere”.

“Ho la fortuna di vivere in uno dei più bei luoghi del mondo, Firenze” ha detto Luca Tonini, neopresidente di CNA Turismo e Commercio. “Le imprese del Paese possono sfruttare il made in Italy, un marchio importante che non ha costi e che in tutto il mondo è conosciuto e apprezzato. Oggi sento l’impegno molto forte dell’associazione per far emergere una realtà importante. Il turismo è un segmento chiave della nostra economia: nei primi sei mesi c’è stato un aumento del 7% a livello nazionale. Turismo vuol dire tante cose, ma nella rappresentanza vuol dire lavorare per migliorare la gestione dei flussi turistici”. Un esempio: “A Firenze chiamiamo il centro storico la ‘mangeria’: arrivano pullman, scaricano turisti, si fermano a fare uno spuntino e ripartono. E cosa rimane alla città? Solo sporcizia da portare via. Dobbiamo invece iniziare a promuovere il turismo enogastronomico, quello religioso, quello studentesco. Il turismo rappresenta il 10% della forza lavoro che abbiamo in Italia. Ritengo importante il lavoro di squadra di tutta la presidenza. Faremo sì che la nostra voce sia sentita” ha concluso Tonini.

Guarda il video 

La Presidenza Nazionale di CNA Turismo e Commercio è composta da:

Luca Tonini - Presidente CNA Turismo e Commercio

Francesco Di Natale (Delega al Commercio)

Marco Misischia (Delega al Turismo alberghiero e ricettività)

Iangliaeva Maria Asimovna (delega al Turismo esperienziale/relazionale)

Fabrizio Palanca (Delega al Turismo enogastronomico)

Ubaldo Cerretani

Giovanni Massaro

Roberto Masi

Laura Sillato

Stefano Rossi

Giuseppe Mancarella

Vincenzo Vitale

Salvatore Addario

Giulia Arrabito

Pietro Colapietro

 

Area Tematica: