. Tari. Lettera aperta ai sindaci: "Istituiamo il baratto amministrativo"

 

Pregiatissimi Signori  Sindaci,

in questo particolare   momento  di crisi   economica,  riteniamo importante che anche le Amministrazioni Comunali della Provincia di Barletta Andria  Trani, diano un chiaro segnale di vicinanza ai problemi dei cittadini di questo territorio.

I  Comuni riescono sempre meno a far fronte  alle innumerevoli esigenze  a causa dei continui tagli ai fondi e per i blocchi di assunzioni, parallelamente sempre più diffusa  è la difficoltà per il cittadino di corrispondere con puntualità tasse gravose come  TASI - TARI.

Sono molti i cittadini  che  chiedono  di poter svolgere servizi di  pubblica utilità al fine di poter adempiere ai propri obblighi tributari.

Ebbene  CNA  propone di tradurre in  pratica una misura introdotta dalla legge 164 del 2014 , “ Sblocca Italia”, introducendo il così detto “baratto amministrativo”.

L’articolo 24 della legge Sblocca Italia prevede, infatti, “Misure di agevolazione della partecipazione delle  comunità locali in materia di tutela  e valorizzazione del territorio”.

In sostanza  si dà la possibilità ai cittadini che non riescono a pagare le tasse comunali o risultano morosi (tante volte non per colpa loro),  di commutarle in lavoro utile per il paese, come per esempio: pulizia, manutenzione, abbellimento di aree verdi, piazze, strade, ovvero interventi di decoro urbano.

I Comuni possono deliberare, attraverso un apposito regolamento, riduzioni o esenzioni, per un periodo limitato e definito, in base al tipo di attività posta in essere.

La proposta del “ baratto amministrativo” ha già avuto successo in  alcuni comuni di piccole dimensioni, come quello di Invorio ( Novara), ma sta suscitando grande interresse anche per comuni come Modena, e sicuramente potrà estendersi facilmente in tutta Italia.

La fattiva collaborazione tra Amministrazione e cittadini  attraverso l’introduzione del “baratto amministrativo” aiuterebbe i cittadini nel riconquistare la loro dignità  e rappresenterebbe anche uno stimolo a diffondere maggiore senso civico e senso di appartenenza.

Sicuri che questa proposta possa trovare  larga adesione anche tra i Consiglieri Comunali della BAT, soprattutto i nuovi eletti, come quelli dei comuni di Andria e Trani, ai quali formuliamo i nostri auguri di buon lavoro, dichiariamo di essere disponibili a partecipare ad un  incontro per meglio illustrare la suddetta proposta.

Cordiali saluti.

                                                                                                              Il Presidente CNA BAT

                                                                                                                      Michele De marinis

Area Tematica: