. Think to design

'Think to design' ovvero pensare al design. E' stato il filo conduttore dell'evento 'Impresaquattrozero'' organizzato da CNA Rovigo attraverso CNA Comunicazione e CNA Giovani Imprenditori nell'ambito della 199^ Fiera di San Martino che ha preso il via proprio con l'evento dove il "racconto" della moda l'ha fatta da padrona.

A fare gli onori di casa ci ha pensato Barbara Bernardoni, vice sindaco del comune di Castelmassa. "Con 199 anni di storia la Fiera sta raggiungendo il traguardo prestigioso dei 200 anni. Ringrazio la CNA Rovigo e lo staff dei giovani imprenditori proprio perché parliamo di impresa artigianale e addirittura anche di micro impresa. Ai giovani voglio dire che siete il pilastro fondamentale del nostro futuro e dobbiamo trasmettere fiducia e insegnamento dando loro supporto e coraggio per aprire attività anche sul territorio."

La mattinata è stata condotta da Filippo Dalla Villa recentemente nominato presidente nazionale di CNA Comunicazione e Terziario Avanzato che ha introdotto la "storytelling" di Roberta Raeli, fondatrice di Rraro, una sartoria che produce pezzi unici ora diffusi in tutta Italia e nel Mondo.

"La mia storia parte dal liceo scientifico - racconta Roberta - ma eccellevo nelle materie artistiche. All'istituto Marangoni di Milano ho completato i miei studi stilistici a cui ho abbinato la formazione in show room. E' stata l'arma decisiva per poter poi avere la grande occasione di lavorare in aziende come Marzotto e Benetton. Ma la grande "chance" si è trasformata negli ultimi anni in una grande difficoltà visto che un'importante ristrutturazione mi ha costretto a cercare nuove soluzioni. Ed ora eccomi qua con la mia azienda in cui ho messo davvero tutta la mia passione e che ho presentato a Padova con appena 7 modelli! Prediligo - continua la titotale di Rraro -  capi reversibili e con grande ricerca dei materiali perché da solo il tessuto parla. E riesco anche a tenere un rapporto qualità/prezzo accessibile in una fascia di mercato di medio-alto livello. Ho dovuto anche superare il blocco di un sistema che ora valuta anche marchi come il mio e non solo brand comunemente conosciuti. Passi importanti in cui però ho potuto conoscere persone del territorio con abilità pazzesche. Io continuo a dire che il made in Italy è un'altra cosa."

Roberta Raeli ha incantato gli studenti del Liceo Munari presenti per la presentazione. "Mi piace lavorare - ha concluso - con i colori perché esprimono la personalità della gente."

A Filippo Dalla Villa è toccato il compito di completare l'analisi di Roberta Raeli con alcune informazioni sull'importanza della digitalizzazione nell'attività quotidiana. "La tendenza nei comportamenti dell'uso della tecnologia - ha affermato Dalla Villa - vede al primo posto l'uso e consultazione dei social seguiti dall'uso delle chat e solo all'ultimo posto è citata la vendita (circa il 50%). E' un dato da valutare attentamente anche in chiave aziendale.  L'uso del video - continua il dirigente di CNA- è in crescita mentre in ambito fotografico l'85% usa lo smartphone come strumento e solo il 4,7% il tablet. Il 10% del "mercato" fotografico è dato da camere professionali usate soprattutto dalle aziende specializzate.

Al termine sono stati consegnati i premi San Martino che sono andati per il Liceo Munari, rappresentato dalla vice preside Lara Verzola, a Franca Bernini, studentessa del serale di Castelmassa, e Benedetta Osti di Fratta Polesine 
Per il comune di Castelmassa i premi sono andati a Giuliano Chinaglia, barbiere/parrucchiere di Castelmassa e Fausta Bianchi anch'essa parrucchiera di Castelmassa.

Per la CNA Rovigo il premio è andato a Maria Bianca Ravagnani, da oltre 50 anni nel settore come parrucchiera e che opera anch'essa nel comune di Castelmassa.

 

 

Area Tematica: