. Turismo. CNA 'orienta' le imprese attraverso il nuovo bando della Regione

Adeguare l’offerta turistica alle nuove esigenze del mercato nazionale e soprattutto internazionale. La CNA di Ascoli Piceno è impegnata in questa azione rivolta alle aziende che operano nel settore della ricettività. “Partiamo da un dato statistico e da un’analisi che arriva dal rapporto annuale della Banca d’Italia – spiega Francesco Balloni, direttore della CNA Picena – Rapporto che spiega come i flussi turistici diretti nel Piceno siano  aumentati, ma in misura contenuta e solo grazie alla componente estera. Il comparto turistico è sfavorito, in questa fase, dalla sua specializzazione relativamente orientata ai turisti di nazionalità italiana, che hanno contenuto gli spostamenti e la spesa per vacanze. Rendere più adeguata l’offerta turistica è ricettiva alle nuove esigenze del mercato globale è di conseguenza una sfida vitale per la nostra economia”.

La CNA Picena è impegnata, su questo fronte, a orientare gli imprenditori verso un nuovo bando, appena emanato dalla Regione Marche, pensato proprio in ottica di migliori servizi per la ricettività. Le attività ammesse sono: alberghi, villaggi turistici, residence, affittacamere, ostelli per la gioventù, case vacanze, bed & breakfast, rifugi montani, esercizi ricettivi aggregati in ati, agenzie di viaggio e tour operator. Mentre il contributo viene riconosciuto in credito d’imposta pari al 30 per cento del totale delle spese ammissibili e sostenute negli anni 2014-2015-2016, ripartito in 3 quote annuali di pari importo. Spesa massima 41.666 Euro. Credito d’imposta massimo concedibili 12.500 Euro fino ad esaurimento fondi. “Le imprese del settore – spiega Massimo Capriotti, direttore provinciale di Fidimpresa Marche – hanno un’opportunità molto interessante grazie a questo bando. Sia per la tipologia delle spese finanziabili, sia per la tempistica che, abbracciando un arco di tempo che va dal 2014 al 2016 consente alle aziende di ottenere un sostegno sia per quello che è stato già fatto sia per quello che si intende fare in materia di innovazione aziendale e di miglioramento dell’offerta”.

Questa, infatti, le spese ammesse dal bando regionale: installazione impianti wi-fi con servizio gratuito per i clienti a velocità di connessione di almeno 1 megabit/s in download; siti web ottimizzati per sistema mobile; programmi informatici per vendita diretta di servizi e pernottamenti; spazi pubblicitari per promozione pernottamenti turistici; promozione digitale in tema di inclusione ed ospitalità di persone disabili; servizi di formazione titolare e dipendenti. Le risorse disponibili sino di 15 milioni di Euro per ciascuno dei periodi di imposta 2015-2016-2017-2018-2019. E la scadenza bando: per le spese sostenute nel 2014 occorre registrarsi sul portale dal 22 giugno 2015 ore 10 e presentazione domande dal 13 luglio 2015 ore 12.

Gli uffici della CNA e di Fidimpresa Marche di Ascoli Piceno e Porto d’Ascoli sono a disposizione di tutti gli imprenditori interessati a usufruire di questa importante opportunità di finanziamento.