. Vaccarino: "Piccola impresa forza economica importantissima in Italia"

"Siamo il secondo paese manifatturiero d'Europa. Manteniamo questa posizione importante perché siamo un mondo in cui la piccola impresa è fondamentale": così il presidente nazionale CNA, Daniele Vaccarino, nel corso del convegno che si è svolgo oggi a Torino sull'innovazione nel mondo del lavoro. "Siamo un'economia diversa dal resto d'Europa e le relazioni sindacali devono tenere conto di queste diversità, affrontando la questione della rappresentanza sindacale e facendo una legge che regoli tale rappresentanza. Nel 2017 abbiamo avuto un boom di esportazioni del 7,3%, e su questo dato ha inciso per il 30% le imprese sotto i 50 dipendenti". Sul tema della rappresentanza Vaccarino ha poi aggiunto che "in un'Italia a rischio frantumazione dobbiamo metterci a un tavolo per definirne i parametri, a partire dal concetto di formazione continua". Vaccarino ha poi concluso ricordando che "l'Italia è un territorio dove la piccola impresa ha sempre rappresentato, e ora più che mai rappresenta, una forza economica importantissima. La contrattazione e i rapporti all'interno delle associazioni datoriali e delle associazioni sindacali devono tener conto di questo mondo".