. Da riordino professioni sanitarie, nessun riconoscimento per odontecnici

CNA SNO ritiene che l’approvazione di una legge senza il legittimo riconoscimento degli odontotecnici tra le figure tecnico – sanitarie non può essere una risposta alle esigenze di adeguare finalmente il profilo professionale all’evoluzione normativa e alle mutate esigenze del mercato. Né tantomeno a quelle di conferire maggiore dignità e tutela ad una categoria che vede limitata la propria capacità professionale da una legislazione che non è più al passo con le esigenze degli operatori e degli utenti finali. Due temi questi che, per CNA SNO, devono costituire parte normativa del testo di riordino prevedendo per i nuovi operatori  l’istituzione della professione di odontotecnico nell'ambito delle professioni sanitarie, con conseguente creazione del percorso formativo ad hoc riconoscendo, al contempo, i titoli equipollenti per l'esercizio della professione per tutti gli operatori già in possesso della qualifica in base a criteri approvati con  un Accordo Stato-Regioni.

A cura dell’Ufficio legislativo e Relazioni istituzionali di CNA Nazionale riportiamo – l’aggiornamento dei lavori della 12^ Commissione Igiene e Sanità del Senato della Repubblica  relativamente all’ A.S.  1324 – B  recante delega al Governo in materia di […] riordino delle professioni sanitarie e per la dirigenza sanitaria del Ministero della salute con il resoconto schematico che trovate nel modulo interattivo unito e sotto-evidenziato.  

 

 

 

 

 

Area Tematica: