Come realizzare correttamente un’etichetta per alimenti oppure il libro ingredienti? Come riconoscere eventuali errori?

Un settore delicato quello alimentare che ha visto andare in pensione, dopo 35 anni, la vecchia direttiva sulle etichette alimentari (79/11/CEE), che dal 13 dicembre scorso è stata sostituita dal nuovo regolamento della Commissione Europea n. 1169/2011, obbligatoria in tutti gli Stati membri.

In considerazione dell’importante cambiamento nel panorama normativo, la CNA Provinciale di Macerata ha organizzato un seminario tecnico gratuito rivolto agli alimentaristi e a tutti gli operatori interessati.

L’incontro dal titolo “Cibi senza segreti” si svolgerà il prossimo martedì 3 febbraio 2015, a partire dalle ore 9.30, nella Sala Guizzardi della Camera di Commercio di Macerata e vedrà la partecipazione, tra gli altri, del responsabile nazionale del settore Alimentare della CNA Gabriele Rotini.

La riforma europea dell’etichetta ha lo scopo di armonizzare tutte le norme nazionali principalmente in relazione ad aspetti quali: presentazione e pubblicità degli alimenti; indicazione corretta dei principi nutritivi e del relativo apporto calorico; informazione sulla presenza di ingredienti che possono provocare allergie.

L’obiettivo è rafforzare la salvaguardia della salute dei consumatori grazie ad una maggiore trasparenza delle informazioni.

Tra le novità introdotte dalla normativa ci sono: leggibilità e chiarezza delle scritte; la data di scadenza deve essere riportata su ogni singola porzione preconfezionata e non più solo sulla confezione esterna; le sostanze allergizzanti o che procurano intolleranze devono essere evidenziate con maggiore chiarezza nella lista degli ingredienti usando accorgimenti grafici; scompare la scritta ‘oli vegetali’; si introduce il requisito della sede “dell’operatore alimentare responsabile delle informazioni sul prodotto” (il produttore), che dovrà essere indicata con l’indirizzo completo di numero civico.