Un nuovo servizio utile tanto alle imprese quanto ai cittadini da lunedì 19 ottobre sarà disponibile presso la sede CNA di Carpi Sud, in via Pascoli. Si tratta  di “CnaPay”, uno sportello dove sarà possibile pagare i bollettini postali, bollettini MAV e RAV (ovvero i moduli per pagare asili, scuole, mense pubbliche, università, spese di condominio, multe per violazione al codice della strada, tasse sulla nettezza urbana ecc.) e, da gennaio, il canone Rai.

Il servizio partirà sperimentalmente in due delle 32 sedi CNA della provincia di Modena. Una di queste è appunto quella di Carpi (l’altra è a Vignola) dove uno sportello dedicato consentirà di pagare “senza file” i vari bollettini.

Il sistema di pagamento ammesso sarà quello elettronico (dunque non per contanti, ma solo con bancomat e carta di credito).

 “Con CnaPay l’associazione conferma una volta di più il suo radicamento territoriale, mettendosi al servizio di tutta la comunità, oltre ai confini economici”, commenta Claudio Saraceni, presidente dell’Associazione per l’Area Terre d’Argine.

E’ un nuovo impegno – aggiunge la direttrice Barbara Bulgarelli – che testimonia la nostra volontà di essere utili all’intera collettività, visto che si tratta di un servizio che consente di perdere meno tempo possibile per pagare bollettini e altri strumenti di pagamento, evitando le code che spesso rappresentano un ostacolo più gravoso dei costi di commissione (1,90 per i bollettini postali)”. Costi che, nel caso specifico di CNA, sono leggermente superiori a quelli postali ma inferiori a quelli di tabaccai o altri servizi ammessi al pagamento.

Anche per questo, ma soprattutto per la capillare distribuzione delle sedi CNA su tutto il territorio modenese (44 uffici su un totale di 47 comuni) può rendere ‘CnaPay’ interessante per tutti i cittadini. Dopo questa prima sperimentazione, infatti, il servizio sarà esteso alle altre oltre trenta sedi CNA del territorio modenese.