C’È ANCORA DOMANI

C’È ANCORA DOMANI


Produzione: Mario Gianani, Lorenzo Gangarossa

Regia: Paola Cortellesi

Attrici: Paola Cortellesi, Romana Maggiora Vergano, Emanuela Fanelli, Alessia Barela, Paola Tiziana Cruciani, Priscilla Micol Marino, Maria Chiara Orti, Silvia Salvatori

Attori: Valerio Mastandrea, Vinicio Marchioni, Francesco Centorame, Lele Vannoli, Federico Tocci, Mattia Baldo, Gianmarco Filippini

Composizione: Lele Marchitelli

Scenografia: Paola Comencini

Costumi: Alberto Moretti

Acconciatura: Teresa Di Serio

Trucco: Ermanno Spera

Fotografia: Davide Leone

Montaggio: Valentina Mariani

Arredamento: Fiorella Cicolini

Prod: Wildside, Vision Distribution

Delia è “una brava donna di casa” nella Roma del dopoguerra: tiene il suo sottoscala pulito, prepara i pasti al marito Ivano e ai tre figli, accudisce il suocero scorbutico e guadagna qualche soldo rammendando biancheria, riparando ombrelli e facendo iniezioni a domicilio. Secondo il suocero però “ha il difetto che risponde”, in un’epoca in cui alle donne toccava tenere la bocca ben chiusa. E Ivano ritiene sacrosanto riempirla di botte e umiliarla per ogni sua “mancanza”. La figlia Marcella sta per fidanzarsi con il figlio del proprietario della pasticceria del quartiere, il che le darebbe la possibilità di migliorare il suo status e allontanarsi dalla condizione arretrata in cui vive la sua famiglia, nonché da quella madre sempre in grembiule e sempre soggetta alle angherie del marito. Per fortuna fuori casa Delia ha qualche alleato: un meccanico che le vuole bene, un’amica spiritosa che la incoraggia, un soldato afroamericano che vorrebbe darle una mano. E soprattutto, ha un sogno nel cassetto, sbocciato da una lettera ricevuta a sorpresa.

Entra nella più autorevole associazione per qualità della rappresentanza, delle tutele e dei servizi.