“L’enorme successo delle giornate delle Giornate FAI di Primavera, con  650 mila persone in coda lo scorso fine settimana, per visitare i 780 beni culturali  aperti in 340 località in tutta Italia,  è l’indicatore indiscutibile dell’interesse e della “sete” degli italiani, ma non solo, verso un’offerta capace di valorizzare il nostro Paese e i suoi illimitati tesori”. Lo ha dichiarato, il Segretario Generale CNA, Sergio Silvestrini.

“A queste montagne di tesori  – ha continuato Silvestrini –  appartengono i centri storici, i nostri primi poli di eccellenza ma anche, in particolar modo, tutte quelle nostre bellissime tradizioni che oggi  sopravvivono a fatica, tramandate in primis dai nostri migliori “ambasciatori di cultura” nel mondo: gli artigiani. Tutelare il lavoro artistico artigianale, costruire pacchetti turistici a 360 gradi, capaci di valorizzare il territorio, le sue produzioni enogastronomiche ma anche le eccellenze artigianali, rappresenta la via maestra  per ridare linfa, forza e fatturato al nostro turismo, utilizzando la tutela e il rispetto rigoroso del territorio come driver  per gli investimenti e lo  sviluppo.”  

“Il turismo – ha concluso Silvestrini –  può  diventare un grande capitolo portante per tutta la nostra economia. Per questo ci dobbiamo impegnare insieme, Governo, Istituzioni e parti sociali”.