Trasporti, Ricci: “Modernizzare e sburocratizzare il settore per essere al passo con i tempi”

Nei giorni scorsi, dopo mesi di trattative e sospensioni causate dalla pandemia, nella sede della CNA Nazionale, tutte le associazioni datoriali dell’autotrasporto e della logistica e le parti sindacali hanno sottoscritto l’accordo per il rinnovo della parte economica del contratto nazionale di settore scaduta il 31 dicembre 2019. Il rinnovo durerà fino al 31 marzo 2024. Sarà costituita, inoltre, una commissione mista e paritetica che già dal mese di giugno si metterà al lavoro per preparare la riforma del contratto nazionale, tenendo conto di tutti i cambiamenti che sta vivendo questo settore.

“L’accordo sottoscritto è stato un percorso lungo, frutto di un lavoro sinergico tra  associazioni di categoria e sindacati, un traguardo importante per la rappresentanza – ha commentato il presidente di CNA Fita, Patrizio Ricci, intervistato da Massimo De Donato per la trasmissione “Container” di Radio 24 – Il prossimo obbiettivo sarà quello di portare il welfare anche a livello territoriale, nel spingere imprese e lavoratori nell’unica direzione possibile, ovvero quella del miglioramento delle condizioni del proprio lavoro e delle imprese. Dobbiamo modernizzare e sburocratizzare il nostro comparto, perché è evidente che il mondo cambia e le imprese devono crescere per essere pronte alle sfide poste dalla globalizzazione in atto”.