Accordo raggiunto tra CNA Impresa Sensibile e Komen Italia in occasione della ventesima edizione di ‘Race for the Cure‘, la tradizionale manifestazione per la lotta ai tumori al seno che si è tenuta a Roma domenica 19 maggio.

Il protocollo siglato da Maria Fermanelli, presidente di CNA Impresa Sensibile, e Riccardo Masetti, presidente di Komen Italia, ha tra gli obiettivi l’analisi dell’impatto del tumore al seno sulle pazienti.

Arteterapeuti, naturopati, counselor e chinesiologi, rappresentati da CNA Professioni, sono state individuati come le figure professionali, oltre a quelle sanitarie, che meglio possono aiutare a superare queste gravi difficoltà. L’accordo prevede l’avvio di un percorso di formazione mirato a rafforzare le competenze specifiche di questi professionisti nella tutela della salute delle donne.

“Abbiamo la necessità di sostenere, insieme alle cure convenzionali, anche delle cure collaterali che siano in grado di alleviare le ferite dell’anima che le donne affette da tumore si trovano ad affrontare”, sottolinea Maria Fermanelli, presidente di CNA Impresa Sensibile, “Associamo tante professioni che sono direttamente coinvolte in questo processo – continua Fermanelli – e il protocollo firmato ci permetterà di agire in maniera sempre più correlata per dare il nostro contributo alla prevenzione e ai processi di miglioramento della qualità della vita”.

 

“Lo sviluppo delle tecnologie e degli stili di vita più coerenti col benessere completo della persona ci dicono che è possibile, e necessario, fare impresa per fini nobili e costruire un sistema di welfare sostenibile nel lungo periodo”, evidenzia Valter Marani, direttore nazionale Patronato Epasa-Itaco CNA. “Un welfare sostenibile – rimarca Marani – è la vera sfida che dobbiamo affrontare nei Paesi occidentali. In Italia possiamo vincerla visto che è un Paese ricco di piccole imprese, di creatività e di buoni stili di vita da diffondere”.

 

“Il contributo della CNA è fondamentale perché condividiamo gli stessi obiettivi nell’impegno civile per promuovere la prevenzione”, spiega Riccardo Masetti, direttore del Centro integrato di senologia al policlinico ‘Gemelli’ di Roma e presidente di ‘Komen Italia’. “Lavorando insieme si può proteggere meglio la salute delle donne – conclude Masetti – Bisogna insistere ancora di più sulla prevenzione e in questo il protocollo può aiutarci”.

 

E domenica, l’evento. Per le strade di Roma si è snodato un serpentone rosa che nemmeno la pioggia battente di un maggio che sembra novembre è riuscita a fermare. Si sono trovati gomito a gomito oltre 80mila partecipanti di ogni età. E tra di loro il folto drappello della CNA. Tanto consistente da far guadagnare alla Confederazione il primo premio per la squadra più numerosa.