È più che evidente: chi volge lo sguardo a paesi e città della nostra provincia, non può fare a meno di notare numerose gru, quali segni evidenti della ripresa del settore edile.

Lo dimostrano anche i dati registrati dal Comitato Paritetico edile, presieduto da Claudio Corrarati, presidente della CNA Alto Adige, e dalla Cassa Edile nello scorso anno:

  • quasi 2.000 imprese edili dell’industria e dell’artigianato iscritte alla Cassa Edile con un aumento del 4% rispetto all’anno precedente;
  • oltre 18.000 lavoratori denunciati, con un incremento del 12% circa
  • complessivamente 17,8 milioni di ore lavorate (+8%).

I dati risultano interessanti se confrontati con quelli del passato. Rilevanti indicatori per la Cassa Edile evidenziano come nell’ultimo anno convergano quasi con quelli del 2007. All’epoca, le imprese erano numericamente più consistenti, mentre i lavoratori impiegati in edilizia erano meno numerosi, mentre i 18,1 milioni di ore lavorate superavano di poco quelle denunciate lo scorso anno. L’edilizia altoatesina ha, quindi, nuovamente quasi raggiunto i risultati dell’anno precedente alla crisi.

Ad ottobre 2018 Markus Bernard ha assunto la carica di presidente della Cassa Edile ed è quindi il primo imprenditore del settore edile artigiano a capo dell’ente.

Il Comitato Paritetico Edile, guidato dal presidente della CNA Claudio Corrarati, si è evoluto costantemente nel corso degli ultimi anni, soprattutto per quanto riguarda la sua principale attività di formazione e formazione continua.  Annualmente sono formati e aggiornati nell’ambito della sicurezza sul lavoro quasi 3000 lavoratori durante quasi 30.000 ore di corso organizzate dal CPE.

Per il suo presidente, Claudio Corrarati, un altro tema importante è l’inserimento del CPE in una rete di formazione continua. Ha quindi particolarmente a cuore la collaborazione con le scuole professionali e di indirizzo tecnico.  Un notevole impegno rappresenterà quest’anno e in quelli a seguire anche la convenzione sulla formazione dei lavoratori impiegati nel cantiere del BBT.

Quest’anno, inoltre, si festeggerà il trentesimo anniversario dalla fondazione del Comitato Paritetico Edile. Il CPE ricorderà questa ricorrenza in occasione dell’evento “30 anni di fiducia nella Cassa Edile”, durante il quale saranno premiati 266 lavoratori e 57 imprese per la loro adesione 30ennale alla Cassa. La festa si terrà il 16 marzo 2019 al Forum di Bressanone.

Degna di segnalazione appare anche la piattaforma per le notifiche preliminari, sviluppata dalla CE e dal CPE in collaborazione con la Ripartizione Lavoro della Provincia. Dall’inizio delle denunce on-line ad aprile del 2018 fino alla fine dello stesso anno vi sono state registrate quasi 10.000 notifiche da oltre 2.000 utenti.

Da rilevare, infine, che entrambi gli enti si trovano tra quelli più forti in Italia. La Cassa Edile della Provincia Autonoma di Bolzano e il Comitato Paritetico Edile si basano su fondamenta solide riuscendo così ad ottemperare agli impegni previsti dai contratti collettivi e a svolgere correttamente i loro compiti. Annualmente, la Cassa Edile gestisce ca. 50 milioni di Euro.