L’Unione Europea è più di una semplice integrazione economica o un mercato unico. Ha offerto una pace duratura in tutto il continente europeo e ha riunito una comunità che condivide i valori fondamentali della democrazia, dei diritti umani, della libertà, dell’uguaglianza e dello stato di diritto. Gli imprenditori e le PMI di tutta Europa possono trarre ulteriore vantaggio da un’Europa più forte, unita e lungimirante, che è anche la visione di SMEunited  per il futuro dell’Europa. Al fine di renderlo realtà, il Presidente SMEunited – Artigiani e PMI in Europa Ulrike Rabmer-Koller invita tutti gli imprenditori e i cittadini europei a costruire un futuro comune votando alle elezioni del Parlamento europeo dal 23 al 26 maggio.

Le PMI di tutta Europa beneficiano dell’integrazione europea“, spiega Ulrike Rabmer-Koller, Presidente SMEunited – Artigiani e PMI in Europa, “60 anni di pace significano stabilità, prosperità e benessere.” L’UE è diventata uno dei principali attori a livello globale, mentre i singoli Paesi possono essere irrilevanti nel contesto globale. Grazie al mercato unico, le PMI hanno accesso a 500 milioni di consumatori e beneficiano di norme e regolamenti comuni anziché di 28 diverse norme. L’euro è diventata una valuta globale e facilita le attività transfrontaliere e molte aziende beneficiano dei programmi dell’UE per innovare, accedere ai finanziamenti e andare all’estero.

“Nell’interesse delle 24 milioni di PMI, SMEunited lavora per un’Europa più forte, unita e lungimirante“, ha affermato, “vogliamo creare una società imprenditoriale in cui le PMI possano iniziare, crescere, svilupparsi e innovare con successo”.

L’esito delle elezioni europee sarà decisivo per il futuro dell’integrazione europea e i 24 milioni di imprenditori, con le loro famiglie e dipendenti, sono un potente elettorato che può fare la differenza. “Ecco perché voglio invitare tutti i nostri imprenditori a prendere parte alle elezioni e dare forma all’Europa per le PMI!” ha concluso la Sig.ra Rabmer-Koller.