"Gusto Toscano" per promuovere l'agroalimentare della regione

È iniziato oggi “Gusto Toscano”, il gioco promosso da CNA Toscana con il quotidiano «La Nazione» rivolto alle imprese dell’agroalimentare che promuovono le eccellenze del territorio toscano. Un contest per dare spazio a chi propone con passione la tradizione culinaria regionale.

Per due mesi «La Nazione» pubblicherà sulle pagine di Firenze e di Empoli un tagliando attraverso il quale i lettori potranno votare il proprio artigiano del “gusto” preferito. Ogni giorno saranno intervistati i protagonisti della sfida, mentre settimanalmente saranno pubblicate le classifiche provvisorie.

Le attività saranno divise in due categorie: salato (forni, panetterie, pastifici, pizzerie, salumerie, macellerie, norcinerie, trattorie, frantoi, caseifici) e dolce (ristoranti, pasticcerie, cioccolaterie, gelaterie, torrefazioni, produzioni di miele, mulini).

Il contest si inserisce nel progetto più ampio di valorizzazione dell’intera filiera alimentare che parte dalla consapevolezza che il Made in Tuscany rappresenti un valore aggiunto per la nostra economia e una delle chiavi per il suo rilancio.

“Dobbiamo riportare l’artigianato – afferma il presidente di CNA Toscana Andrea Di Benedetto – nel posto che gli compete nell’immaginario collettivo, adeguato al peso che ha nella nostra economia. Vogliamo riportare l’idea del cibo e del gusto all’interno dell’idea di artigianalità. Molto spesso dimentichiamo che c’è una forte componente di trasformazione manuale, di cultura e di saper fare, tramandata nei secoli e che è un pezzo importantissimo del Made in Italy.”

Agnese Pini, direttore «La Nazione»: “Gusto Toscano” durerà un paio di mesi, coinvolgendo le associazioni di categoria, ma soprattutto i lettori che avranno un ruolo chiave prendendo parte attiva al gioco. – Spiega la direttrice de «La Nazione» Agnese Pini – Gli esercizi commerciali, invece, avranno una importante vetrina sul nostro giornale, che rappresenterà una grande occasione per raccontare la qualità artigiana.

“Per CNA questo progetto è strategico – dice il direttore di CNA Toscana Nicola Tosi – e tutte le CNA Provinciali con il coinvolgimento degli imprenditori associati, dei dirigenti e della struttura si impegneranno a 360 gradi in questo percorso”.

Per partecipare al contest occorre inviare una mail, specificando il nome e il settore in cui è attiva la propria impresa.